Il parco mezzi di Vinci&Campagna: adatti ad ogni esigenza di trasporto.

Mezzi

Uno dei punti di forza di Vinci&Campagna è rappresentato dal nostro ampio e diversificato parco mezzi che ci permette di essere polivalenti e capaci di adattarci alle più varie richieste di intervento.

I nostri mezzi sono distinti in:

  • Semirimorchi cassonati con pianale fisso. Mt 12,50 con telone amovibile.
  • Semirimorchi centinati  Mt 13,6, alza-abbassa e copri-scopri.
  • Semirimorchi cisterna in acciaio inox e alluminio.
  • Semirimorchi portacontainers da 20′ fissi.
  • Semirimorchi portacontainers da 20′ ribaltabili.
  • Semirimorchi ribaltabili posteriori con sponde laterali apribili, capacità mc 26.
  • Semirimorchi ribaltabili posteriori ermetici, sponda posteriore basculante o a bandiera, capacità mc 30/32/36. Portata t 28/30.
  • Motrici con benna mordente e  casse scarrabili da mc 20/25.
  • Autotreno scarrabile.
  • Casse container open top da 20′. Capacità mc 30/33.
  • Tank containers coibentati dotati di sistema di riscaldamento a vapore.
  • Autospurgo.
 

Semirimorchio

Il semirimorchio è un veicolo privo di motore. Abbinato ad un veicolo trattore forma un automezzo definito autoarticolato. Il termine semirimorchio deriva dal fatto che parte del proprio peso è scaricato sul veicolo trattore e parte sui propri assi quindi, tecnicamente, solo una parte del veicolo è trainata in quanto l’altra poggia direttamente sulla ralla del veicolo trattore. Il semirimorchio può essere facilmente sganciato dal veicolo trattore e questo permette di trasportare merci che possono essere trasportate da trattori differenti evitando le operazioni di carico e scarico.

Un semirimorchio è costituito da un telaio con uno o più assi di ruote (normalmente 3 assi) posti nella parte posteriore del veicolo. Per avere più capacità di svolta grazie ad un angolo di curva inferiore, l’ultimo asse può essere autosterzante.

Per diminuire l’usura degli pneumatici e il consumo di carburante, si utulizza il sollevatore del primo asse, uno strumento che permette di sollevare le ruote dal manto stradale. Il sollevatore è utilizzato nelle situazioni in cui il carico è minimo oppure l’autoarticolato viaggia a vuoto.

Il semirimorchio è fissato al trattore grazie ad un perno e ad una controralla. Il perno si aggancia alla ralla del trattore mentre la controralla ci si appoggia sopra. Una leva di bloccaggio azionata a mano rende l’aggancio sicuro in qualunque condizione. La ralla e la controralla devono essere sempre ben ingrassate in modo da permettere un movimento fluido e ad impedire frizioni troppo forti tra le due estremità e tali da poter comprometterne le strutture.

Il semirimorchio, in assenza di trattore, si regge grazie a due piedi metallici retrattili posti nella parte anteriore del veicolo.

Per quanto riguarda le dimensioni del telaio, a livello europeo è stata definita una misura standard di 13,60 x 2,50 m.

In base alle necessità specifiche possono essere predisposti:

  • Semirimorchi centinati adatti al trasporto di merci generiche.
  • Semirimorchi con sponde laterali utilizzati per il carico di merci che non necessitano di particolari protezioni.
  • Semirimorchi coibentati o frigo per il trasporto di merci deperibili.
  • Semirimorchi con ancoraggi a cui fissare casse mobili o container.

Di norma il veicolo trainato non è fornito di un impianto motrice autonomo. Per l’utilizzo degli impianti frenanti ed elettrici viene collegato direttamente al veicolo trainante.

Il semirimorchio è soggetto ad immatricolazione e a targa separata.

Autotreno

Un autotreno è un convoglio costituito da un veicolo trattore e da una o più unità rimorchiate sprovviste di motore.

Generalmente viene definito autotreno un autocarro con il rimorchio.

Veicolo trattore e rimorchio sono uniti grazie ad un meccanismo composto da un gancio situato sul retro del trattore ed un timone posto nella parte anteriore del rimorchio. Il timone possiede un occhiello nel quale viene inserito il gancio posto sulla motrice. Grazie al timone l’unità trainata e trainante mantengono sempre la stessa distanza tra loro.

Questo tipo di mezzo di trasporto viene utilizzato per trasportare le più diverse tipologie di merce.

Rispetto ad un autoarticolato l’autotreno presenta i seguenti vantaggi:

  • Maggiore capacità di carico volumetrico dovuta alla lunghezza superiore ammessa rispetto all’autoarticolato (lunghezza totale fino a 18,75 metri, contro i 16,50 di un autoarticolato).
  • Possibilità di poter effettuare il trasporto anche solo con l’autocarro trainante.
  • Maggior manovrabilità.

Tank container

I tank container sono contenitori adibiti al trasporto e allo stoccaggio di diverse tipologie di prodotti: liquidi estremamente pericolosi, liquidi compressi, gas, ecc. Necessitano di costante manutenzione al fine di garantire un alto standard di rendimento.

I tank container sono utilizzati soprattutto nei traffici intermodali poiché consentono un grande risparmio economico e di tempo. Il prodotto rimane dentro la stessa cisterna durante tutte le fasi del trasporto. I container ISO TANK da 20′ possono essere coibentati e riscaldati grazie ad una sepentina in cui è possibile fare scorrere vapore acqueo. Lo scopo della serpentina riscaldata è quello di rendere stabile la temperatura del prodotto trasportato.

I tank container, essendo costituiti da un robusto involucro metallico, permettono di ridurre le possibilità di danneggiamento accidentale o di manomissione volontaria delle merci nelle fasi di stoccaggio o di movimentazione delle stesse.

La tank container più diffusa è sicuramente la T11 grazie alla possibilità di caricare le più diverse tipologie di prodotti liquidi.

Le tank container sono classificate in:

  • Tank IMO 1. Permette di caricare la maggior parte dei liquidi tossici e corrosivi pericolosi, liquidi infiammabili con un punto di infiammabilità inferiore a 0°C. Tara: da 3 a 4,5 Tons. Capacità: da 14.500 L a 26.000 L.
  • Tank IMO 2. Permette di caricare la maggior parte dei liquidi tossici e corrosivi pericolosi, liquidi infiammabili con un punto di infiammabilità inferiore a 0°C. Tara: da 2,5 a 3,4 Tons. Capacità: 19.000 L a 25.500 L.
  • Tank IMO 5. Permette di caricare gas e gas liquefatti sotto pressione. Tara: da 5 a 9 Tons. Capacità: 15,000 L to 25.000.
  • Tank IMO 7. Permette di caricare gas liquefatti tramite raffreddamento (i gas devono essere raffreddati per essere trasportati). Tara: 7,5 Tons. Capacità: 17.000 L.

Autospurgo

L’autospurgo è un tipo di camion dotato di impianti idraulici capaci di garantirne l’operatività in interventi di urgenza o manutenzione di fognautre e fosse biologiche.

L’autospurgo è dotato di una cisterna e di una pompa utilizzata per eliminare ostruzioni, otturazioni e materiali sedimentari nelle fognature, pozzi neri e fosse biologiche.

Oltre che a rimuovere ostruzioni od otturazioni, gli autospurgo possono trasportare in piena sicurezza tutti i materiali raccolti dalle fognature o dalle fosse biologiche e depositarli nei centri di raccolta o direttamente negli impianti di depurazione. Per garantire una pulizia accurata gli autospurgo sono dotati di idropulitrici ad alta pressione utilizzate per la rimozione di ogni tipo di residuo.

Chiedi un preventivo. Siamo a vostra disposizione. Clicca qui!
Hello. Add your message here.