EnglishItaliano

Autotrasporti e logistica: le 5 principali sfide nel 2022

Gli autotrasporti e la logistica si trovano ad affrontare continuamente nuove sfide. Le evoluzioni tecnologiche impattano notevolmente sui desideri del cliente, sul calo dei costi di trasporto contrapposto all’eccessivo aumento del carburante, sulla mancanza di autisti e sulla pandemia mondiale. 

Questa prospettiva ha dato avvio a una nuova era della logistica, in cui diventa sempre più complesso far fronte a determinate sfide.

Vediamo nel dettaglio quali sono e come affrontarle.

Sfide autotrasporti: quali sono i problemi che il settore deve affrontare?

È indubbio che la pandemia abbia trasformato e plasmato le vite di ciascuno di noi. Nel dettaglio, la logistica è stata costretta a effettuare un taglio netto sui costi di trasporto e, di conseguenza, ridurre il numero di vettori

Ma queste non sono assolutamente delle soluzioni ottimali. Anzi, il taglio dei costi rende scarso tutto il processo di spedizione. Il risultato? Clienti insoddisfatti e consegne lente.

Il settore degli autotrasporti per superare positivamente le sfide dell’anno dovrebbe innanzitutto garantire un trasporto più sostenibile, accrescere lo sviluppo economico e ottenere una maggiore soddisfazione da parte dei clienti. Sistemi logistici flessibili e resilienti sono la soluzione migliore. 

Approfondiamo la questione. 

Camion nel piazzale

1. Il problema della riduzione dei costi di trasporto

Il trasporto e la spedizione sono le due fasi più onerose nei processi logistici. Nel 2018 le aziende negli USA hanno speso oltre 1,45 trilioni di dollari per i trasporti. Un problema piuttosto complicato che non trova una rapida soluzione.

La cosa positiva è che si può incominciare a limitare il suo influsso perfezionando gli itinerari di spedizione tramite l’analisi dei dati. Per ridurre i costi e aumentare, al contempo, la customersatisfaction si possono seguire questi processi:

  • Ottimizzare gli ordini da consegnare;
  • Rispettare i tempi pattuiti con il cliente;
  • Presumere le condizioni del traffico. 

2. Incremento del costo del carburante e conseguenze sull’economia

L’incremento del costo del carburante – come si è avuto modo di constatare in questo lungo periodo – ha avuto un impatto decisivo sui consumatori, prezzi dei voli e, ovviamente, sul settore degli autotrasporti e della logistica. I continui aumenti generano, infatti, lunghi ritardi nel processo di fornitura per la scelta di quale camion impiegare.

Anche in questo caso, la tecnologica corre in aiuto. Stabilendo il numero di spedizioni e usando l’analisi dei dati, per prendere le migliori decisioni sul miglioramento del percorso, si ottimizza il budget della logistica. Non a caso, se si diminuiscono i chilometri, si riduce anche il consumo di benzina e questo è un grosso aiuto a favore dell’ecosistema.

Tra le sfide degli autotrasporti: costo del carburante

3. Carenza di autisti nel settore autotrasporti

Durante il 2018, è stata registrata la mancanza di quasi 50.000 conducenti. Vi domanderete il perché di questa ambigua carenza di personale. I motivi sono, essenzialmente, tre:

  • Mancata gestione della fiorente economia statunitense;
  • Duri turni di lavoro imposti ai conducenti;
  • Lungo periodo trascorso lontano dalla propria casa. 

Questa riduzione di personale ha però creato un cosiddetto effetto dominio. Quando l’economia è in continuo sviluppo, non c’è la possibilità di spedire o portare tutti i beni dove richiesto, il prezzo dei prodotti accresce e si constata esattamente l’opposto: un’economia in calo. 

Ecco perché possiamo definire gli autisti come il pezzo del puzzle che mantiene compatta l’economia. Senza di loro le merci non arrivano alla loro destinazione. 

In questo momento, c’è una carenza di autisti superiore ai 300.000 a causa della Brexit e della pandemia. Ciò è dato da diversi fattori:

  • Le difficoltà finanziarie hanno portato all’inefficienza delle risorse;
  • Permangono alcune norme sul distanziamento sociale;
  • I finanziamenti governativi non invogliano gli autisti a tornare al lavoro.

Ma allora, cosa dobbiamo fare per risolvere il problema?

Tramite il perfezionamento tecnologico del ramo degli autotrasporti è plausibile anche la massimizzazione delrendimento dei veicoli e degli autisti. Attraverso appositi software in grado di calcolare i percorsi e i realistici tempi di arrivo gli autisti saranno meno stressati e più soddisfatti.

Autista alla guida del mezzo

4. Autotrasporti: situazioni normative complicate

Situazioni impreviste come la Brexit e il Covid-19 hanno portato i governi ad accelerare i processi di trasformazione digitale. C’è da dire però che sono aspetti burocratici molto lunghi, quindi ci vorrà abbastanza tempo prima che vengano posti in atto. 

La sostituzione di sistemi obsoleti con soluzioni automatizzate, quali PTV Map&Guide e PTV Route Optimiser, permettono ai pianificatori di potenziare la resa del mondo degli autotrasporti.

5. L’aumento di richieste per una logistica sostenibile

La pandemia ci tolte tante cose, ma ce ne ha insegnato altrettante. Fra queste: l’incitamento verso un consumo più consapevole. I fruitori e le aziende ora vogliono essere a conoscenza della tipologia di prodotti che stanno sostenendo e come stanno operando per aiutare l’ambiente

Questo è il punto di partenza per interventi logistici più sostenibili affrontabili con tecnologie come PTV Route Optimiser. Le stesse agevolano il risparmio quotidiano di 40.000 tonnellate di CO2, con una riduzione media del 17% dei costi di trasporto. 

Altri vantaggi sono:

  • Le aziende che impattano meno sull’ambiente hanno maggiori possibilità di ottenere nuovi clienti;
  • Le politiche governative vengono rispettate;
  • I mezzi ecologici riducono la spesa in carburante.

Settore autotrasporti: utilizzo di nuove tecnologie

Fronteggiare le sfide: pensa in anticipo e trova la giusta strategia

Dunque, è evidente che le aziende di autotrasporti saranno occupate su vari fronti. Dall’aumento dei costi di carburante, alla riduzione dei costi di trasporto, fino all’insufficienza di autisti e il bisogno di approcci più sostenibili.

Per fronteggiare al meglio al situazione, il settore in questione deve focalizzare le sue energie sull’uso delle tecnologie che favoriscono la riduzione delle emissioni, dei costi di trasporto e dei chilometri.

Tu come affronti le nuove sfide che interessano il nostro settore? Confrontiamoci insieme nei commenti.

Cerchi un ottimo servizio, veloce ed efficace, capace di agevolare le tue esigenze logistiche? Affidati all’esperienza di Vinci&Campagna, compila il form e richiedi un nostro preventivo.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
Linkdin
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

lascia un commento

Potrebbe interessarti anche...

Restiamo in contatto

Registrati alla nostra mailinglist, compila questo form per ricevere aggiornamenti su notizie e comunicazioni