EnglishItaliano

Pannelli arancioni 300×120 mm per trasporto ADR: quando sono sanzionabili

Per la spedizione di merci pericolose, rispettando i criteri di sicurezza, bisogna essere a conoscenza delle norme che regolano questa filiera di autotrasporti, per poi applicarle in un secondo momento. Qualsiasi sia il ruolo che ricoprire è imprescindibile che lavoriate con totale responsabilità e in concordanza alle norme per la spedizione di merci pericolose. Focalizzandoci sui rischi e sulle norme, andiamo più a fondo sul tema dei pannelli arancioni neutri per il trasporto ADR.

Proprio in un precedente articolo avevamo fatto un accenno sulle segnalazioni e sui specifici pannelli arancioni dei mezzi di trasporto adibiti al trasporto ADR. Non sempre, infatti, i segnali sono uguali, anzi differiscono spesso per contenuto e dimensioni in base alla tipologia di trasporto. 

A proposito di misure e dimensioni dei pannelli arancioni c’è una domanda che gli autotrasportatori si pongono.

Si può impiegare il pannello arancione neutro 300×120 mm al posto di quello da 400×300 mm?

Diamo una risposta al quesito così da evitare inutili sanzioni.

Pannelli arancioni per trasporto ADR: ecco quando si possono utilizzare

Il trasporto ADR via terra prevede l’impiego di un pannello neutro retroriflettente, di misura 400×300 mm e con bordo nero di 15 mm. Inoltre, il prodotto utilizzato, deve essere inalterabile in caso di intemperie al fine di assicurare un’indicazione duratura. 

Ma quindi quando posso usare il pannello 300×120 mm? Si può utilizzare solo se la struttura e la grandezza del veicolo sono così piccole da non disporre dello spazio indispensabile per fissare i pannelli arancioni di maggiori dimensioni. In quest’unico caso le dimensioni possono, appunto, essere diminuite a 300 mm per la base, 120 mm per l’altezza e 10mm per il bordo nero. 

Questo vale solo per il modello neutro dei pannelli arancioni.

Ma attenzione! Se il vostro veicolo ha le dimensioni adeguate per attaccare il pannello di misure regolari 400×300 e, invece, scegliete un pannello dalle dimensioni ridotte è come se il veicolo fosse sprovvisto di segnaletica. Ridurre i costi e commettere un errore vi costerà una sanzione amministrativa secondo l’art. 168 c9 del CdS.

Segnaletica per trasporto di merci pericolose

Pannelli arancioni per trasporto ADR: responsabilità e organi di controllo

Nei casi di inottemperanza la legge individua più di un responsabile. 

Gli effetti della violazione si ripercuotono su: 

  • Conducente;
  • Proprietario del veicolo;
  • Committente del trasporto. 

Oltre alla sanzione amministrativa, ne viene applicata anche una accessoria al conducente. Vale a dire, la cessazione della carta di circolazione e della patente di guida per due mesi, a cui si somma la riduzione di dieci punti.

Per quanto riguarda l’attività di sorveglianza del trasporto ADR, non sussiste una figura centrale sovranazionale impegnata asvolgere controlli sull’adempimento degli obblighi. Ogni Paese si coordina autonomamente. In Italia, ad esempio, è la polizia stradale l’incaricata dei controlli su strada.

Le sanzioni ADR per chi non rispetta la legge

La lista delle sanzioni ADR in cui si corre il rischio di incorrere è stabilita in diversi articoli del Codice della Strada. Sono provvedimenti piuttosto rigidi che non c’entrano con la responsabilità penale civile nel caso di incidenti e danni a cose o persone. 

Le ammende ADR, a seconda dell’infrazione, variano da un minimo di € 85,00 a un massimo di € 3.394,00. Vediamo concretamente di cosa si tratta e quando trovano applicazione.

  • Contravvenzione degli obblighi in materia di equipaggiamento del mezzo. È prevista una sanzione pecuniaria da 406,00 € a 1.632,00 €, decurtazione di 10 puntie destituzione della patente, la sospensione della carta di circolazione da due a sei mesi;
  • Equipaggio privo di dotazioni personale, documentazione di trasporto e istruzioni scritte. Si ha una sanzione pecuniaria da 406,00 € a 1.632,00 € e decurtazione di 2 punti dalla patente;
  • Infrazione delle prescrizioni relative all’idoneità tecnica dei veicoli e all’etichettatura della merce. È disciplinata una multa pecuniaria da 406,00 € a 1.632,00 € con decurtazione di 10 punti che si aggiunge alla sospensione della patente di guida e della carta di circolazione per un periodo di tempo che può andare dai due ai sei mesi;
  • Marcature mancanti/irregolari, imballaggio non idoneo o errato fissaggio del carico. L’ammenda pecuniaria va da 163,00 € a 652,00 €.

Pannelli adr per il trasporto di merci

Vinci & Campagna e il servizio ADR 

Vinci & Campagna garantisce il trasporto ADR in ambito nazionale e internazionale. Effettuiamo tutti i sopralluoghi necessari per comprendere le esigenze del cliente, sempre nel massimo rispetto della normativa che regola il trasporto tra diversi Paesi. 

Ci occupiamo, da oltre sessant’anni, di trasporti fissi e centinati, di trasporto di merci pericolose e no, avvalendoci di un parco mezzi all’avanguardia: casse scarrabili, autospurghi, cisternati, cassonati, ribaltabili e fissi, e semirimorchi.

Se sei alla ricerca di un ottimo servizio, veloce ed efficace, capace di agevolare le tue esigenze logistiche, affidati all’esperienza di Vinci & Campagna. Compila il form e richiedi un nostro preventivo

Condividi questo articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
Linkdin
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

lascia un commento

Potrebbe interessarti anche...

Restiamo in contatto

Registrati alla nostra mailinglist, compila questo form per ricevere aggiornamenti su notizie e comunicazioni