EnglishItaliano

Scatola 4GV: come scegliere quella giusta

La scatola 4GV ha fatto sì che le spedizioni di merce pericolosa, a livello nazionale ed internazionale, diventassero più semplici. Questo imballaggio facilita notevolmente il lavoro di tutti gli speditori che non possono standardizzare gli imballaggi e, di conseguenza, sono impossibilitati a costruire una scatola 4G

In un articolo precedente abbiamo dato una definizione di scatola 4GV e il relativo impiego. Ma come scegliere quella più idonea?

4 cose da ricordare per non commettere errori

Purtroppo non ci si può limitare a guardare le dimensioni interne della scatola 4GV per la corretta scelta dell’imballaggio da impiegare. Ci sono, infatti, altri fattori a cui prestare attenzione per ottenere un imballaggio conforme e sicuro.

Vediamoli insieme qui di seguito.

Materiale assorbente

Sia che adoperiate le scatole 4GV all’avanguardia omologate con determinati sistemi assorbenti e attutenti, sia che utilizziate le tradizionali scatole conformate con vermiculite, in ogni caso dovete accertarvi di seguire per filo e per segno le istruzioni. Dalla fase di preparazione e montaggio del packaging all’utilizzo di materiale permeabile e attutente, fino al sacco di contenimento usato in fase di omologazione ONU.

Per quanto riguarda gli imballaggi interni, questi possono differenziarsi. All’opposto, il materiale assorbente adoperato internamente dovrà essere uguale a quello utilizzato in fase di test.

Ci spieghiamo meglio. Se siete in possesso di un imballaggio 4GV standard siete obbligati ad utilizzare la vermiculite per imbottire la scatola. Non è concesso fare un mix tra vermiculite e patatine di polistirolo.

Invece, se decidete di utilizzare le scatole 4GV Safe&Clean, più innovative e pulite, avrete a disposizione un kit con specifici e dedicati panni assorbenti.

Scatola con patatine di polistirolo

Spessore del materiale attutente

Avete optato per una scatola 4GV omologata con vermiculite o materiale non compatto? Bene. Sappiate che dovete prestare il doppio dell’attenzione allo spessore del materiale attutente da impiegare. Questo perché deve essere garantita la corretta distanza fra i differenti imballaggi e le pareti, il fondo e il coperchio della scatola.

Se avete già idea dell’imballaggio interno da impiegare, per facilitarvi il lavoro, prendete le dimensioni dell’inner (diametro e altezza) così da assicurarvi che le scatole 4GV siano abbastanza grandi per contenere oggetti e materiali.

Solitamente, sulle istruzioni di imballaggio stampate sulla scatola è riportata la distanza minima di vermiculite fra contenitori, pareti, fondo e coperchio, quasi sempre di 20 mm. Il restante spazio vuoto deve, di norma, essere riempito con vermiculite. Per cui, quando vi addentrate nella scelta delle dimensioni delle scatole 4GV non dimenticate di lasciare uno spazio extra in cui riporre il materiale assorbente. 

Anche nel caso in cui si preferiscano le scatole 4GV Safe&Clean,ci sono determinate disposizioni da seguire sulle distanze. A differenza delle 4GV classiche – che necessitano una verifica degli spazi da riempire con vermiculite – le scatole Safe&Clean non necessitano questo controllo, perché il risultato è garantito dall’esecuzione dell’imballaggio fatto seguendo le istruzioni di montaggio. 

Peso limite della scatola 4GV

Quando parliamo di peso limite della scatola facciamo riferimento al peso lordo massimo consentito che varia sulla base di diversi componenti e scelte delle aziende.

Generalmente, il peso lordo include:

  • Il peso della scatola;
  • Il carico del materiale richiesto.

Quindi, è obbligatorio verificare un altro dato: il peso lordo massimo degli imballaggi interni consentito per uno specifico collo. Se il peso lordo totale degli imballaggi interni è uguale o minore a quello concesso per quella scatola, il peso totale del pacco sarà, di conseguenza, uguale o minore al peso massimo autorizzato. 

Trasporto delle scatole 4gv

Chiusura della scatola 4GV

Infine, parliamo del sistema di chiusura delle scatole 4GV. Questo aspetto è molto importante perché il metodo di chiusura e il nastro da utilizzare devono essere sempre gli stessi provati nel corso del test di omologazione ONU.

Dopo tutte queste indicazioni non avrai difficoltà a scegliere la scatola 4GV corretta.

Cerchi un ottimo servizio, veloce ed efficace, capace di agevolare le tue esigenze logistiche? Affidati all’esperienza di Vinci&Campagna, compila il form e richiedi un nostro preventivo.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
Linkdin
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

lascia un commento

Potrebbe interessarti anche...

Restiamo in contatto

Registrati alla nostra mailinglist, compila questo form per ricevere aggiornamenti su notizie e comunicazioni