EnglishItaliano

Consumo di un camion: come calcolarlo?

Una delle sfide più grandi della logistica attuale è sicuramente quella di abbassare i consumi del trasportomerci, soprattutto in favore di soluzioni a basso impatto ambientaleEliminare i viaggi a vuoto, ottimizzando i carichi, così come la scelta di camion Euro 6, sono solo un piccolo passo verso una logistica più pulita e sostenibile. Non solo. Anche la scrupolosa e continua manutenzione della flotta di veicoli è importante. Ma c’è un elemento fondamentale che ogni azienda di autotrasporti dovrebbe tener a mente: il consumo di un camion.

Quanto consuma un camion? Qual è il suo consumo medio? Come possiamo calcolarlo? Cerchiamo di dare un paio di risposte sul tema, focalizzandoci soprattutto suoi consumi di un camion diesel.

Iniziamo.

Trasporto autostradale

Come calcolare il consumo carburante di un camion?

Precisiamo subito una cosa. Non esiste una formula universale per calcolare i consumi di un camion. Questo perché ci possono essere molte variabili da considerare, a partire dalle dimensioni del mezzo e dal singolo carico del camion.

Dunque, come possiamo calcolare il consumo di carburante di un mezzo pesante?

Serve solamente risolvere alcuni semplici calcoli aritmetici. In particolare una presentazione che comprende fattori come:

  • Dimensioni del mezzo pesante
  • Costo del carburante in quel dato periodo
  • Kilometri effettuati

Com’è facile immaginarsi, più sono ridotte le dimensioni del mezzo, meno consumerà durante il suo viaggio.

Proviamo a scendere un po’ nei dettagli.

Autotrasportatore alla guida

Quanta consuma mediamente un camion diesel?

Quando si parla di consumi medi di un camion, non può essere tralasciata la scelta tra benzina e diesel. Il secondo, ad esempio, permette di risparmiare notevolmente sui consumi, risparmiando inoltre sul costo del pieno. Il diesel, di fatto, è anche in grado di fornire tutta la potenza necessaria ad un mezzo pesante per effettuare il suo trasporto, in una misura più elevata rispetto alla concorrente benzina.

Non solo. I camion diesel tendono a durare di più nel tempo, con un’incredibile resistenza e performance sempre al top. Un vantaggio non differente per le aziende logistiche con una grande flotta da mantenere sempre efficiente. 

Occhio però al discorso inquinamento ed emissioni di CO2.

Detto questo, così come anticipato prima, anche i consumi di un camion diesel dipendono da diversi fattori variabili, come km percorsi, carico della merce e dimensioni del mezzo.

Consumo di un camion: quale modello consuma meno?

Tenendo in considerazione tutte le tipologie di camion disponibili in commercio, è possibile individuare quei modelli che, mediamente, presentano i consumi più bassi.

Certo, non ci può essere una risposta certa e definitiva. Piuttosto, si può stabilire quanto carburante viene bruciato da un preciso mezzo per compiere un tragitto ben definito. Fatto questo, sarà più facile districarsi nel mercato dei mezzi pesanti, arricchendo il proprio parco veicoli con modelli di una certa casa automobilistica rispetto ad un’altra.

Attenzione. La tua scelta dovrà essere dettata anche in funzione delle mutevoli normative in merito all’impatto ambientale. Come già visto in un precedente articoli, infatti, meglio optare sempre per veicoli di classe euro 6.

Consumo di un camion su strada

Consumi e futuro: la guida autonoma sui camion

La tecnologia, si sa, sta facendo enormi passi da giganti, tanto che il futuro è già tra noi. Nel settore logistico e degli autotrasporti, sono tante le innovazioni che si susseguono. Dai software di gestione magazzino tipici della logistica 4.0, fino agli specchietti dei mezzi pesanti dotati di telecamere. Non solo. In mezzo ad app, automazioni varie e rete wireless, un’invenzione spicca su tutte in termini di consumi. 

Parliamo della guida autonoma dei camion, promossa in giro per il mondo dall’European Truck Platooning Challenge, campagna nata nei Paesi Bassi. In sostanza, consiste in una guida automatizzata del mezzo tramite computer, in grado di ridurre notevolmente i consumi stessi. Unico difetto: non è ancora disponibile per tutti, tanto che non ci si può fare ancora affidamento per ottenere dei risultati concreti sul breve periodo.

Ridurre il consumo di un camion: alcuni trucchetti utili

Bene, siamo arrivati alla fine di questo articolo sul consumo di carburante dei camion. Prima di lasciarci, però, volevamo darvi alcuni consigli utili per provare a ridurre i consumi e l’inquinamento dei vostri viaggi. Piccoli trucchi che si rivelano sempre utili.

Ridurrei consumi in autostrada
  1. Guida sempre in modo lineare. Cerca di evitare brusche accelerate, anche per salvaguardare le performance del tuo motore.
  2. Mantieni una velocità costante e moderata, una diretta conseguenza del consiglio precedente.
  3. Quando sei in sosta, spegni sempre il motore. Ad esempio in mezzo a lunghe code, passaggio a livello o parcheggi.
  4. Effettua una costante manutenzione delle gomme. Questo perché una pressione bassa delle ruote aumenta di fatto i consumi di carburante del mezzo, dato che è maggiore la resistenza con l’asfalto. Senza contare un’usura precoce dello pneumatico. 
  5. Utilizza i giusti pneumatici nella giusta stagione. Usare le gomme estive in inverno, o viceversa, compromette le prestazioni del mezzo, aumentando inoltre i consumi.
  6. Usa l’aria condizionata solo quando è davvero necessario. Anch’essa, infatti, come molti sanno, incrementa i consumi di carburante. Quando è possibile, dunque, abbassa semplicemente il finestrino.
  7. Occhio ai dispositivi elettronici. Sì perché l’eccessivo utilizzo di questi aumenta non solo i consumi della batteria, ma anche quelli di carburante. Soprattutto per la ricarica dei tuoi dispositivi mobili, assicurati di avere con te un power bank autonomo.

Alla luce di questo articolo, ti senti pronto a calcolare e ridurre i consumi del tuo veicolo?

Se hai trovato utile ed interessante questo articolo, prova a dare un’occhiata a questo: “Limiti di Velocità Mezzi Pesanti: quali sono e sanzioni previste”.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
Linkdin
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

lascia un commento

Potrebbe interessarti anche...

Restiamo in contatto

Registrati alla nostra mailinglist, compila questo form per ricevere aggiornamenti su notizie e comunicazioni